Vigili del Fuoco Volontari Distaccamento

di Sant'angelo Lodigiano

Caserma Battista Pasetti

Storia del Distaccamento Volontari di Sant'Angelo Lodigiano

La storia dei pompieri di Sant'Angelo ha inizio quando i comuni hanno avuto il compito di organizzare e gestire il servizio antincendio fino al 1937, come frutto di un rapporto tra le volontà politico-amministrativa e la popolazione. I primi documenti dell'Istituzione del Distaccamento risalgono al 1860, anno in cui nel bilancio comunale per la prima volta compare un capitolo destinato alle "Guardie del Fuoco". Nel 1871 il Consiglio Comunale, presieduto dal Sindaco Cav. Avv. Antonio Bassi approva un "Regolamento di polizia urbana nel pericolo di incendio", che viene inviato a Roma per l'approvazione del Ministero dell'Interno. Dal 1890 alla fine del secolo, si ha la nascita del servizio antincendio di Sant'Angelo sotto la Presidenza del Sindaco Tommaso Colombo ed il primo regolamento del "Corpo dei Pompieri"; nel 1923 nasce il Consorzio, che comprende anche i comuni limitrofi. Il 7 febbraio 1936 i Civici Pompieri confluiranno nel Corpo Provinciale Pompieri di Milano, togliendo così all'Amministrazione Comunale ogni compito di gestione diretta e di controllo del Corpo. Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, anche i VV.F. si dovettero adeguare all'emergenza bellica; la caserma fu trasferita dalla sede del Comune all'ex orfanotrofio San Giuseppe, l'attuale Piazza De Martino, che venne ristrutturata come una vera e propria caserma militare. Nel 1954 il Distaccamento fu trasferito nell'attuale caserma di Via Mazzini. I mezzi in dotazione al Distaccamento erano: il FIAT 640 ed il Leoncino. Bisogna aspettare fino al 1974 per l'assegnazione al distaccamento della prima autopompa con acqua a bordo: APS 150. Successivamente il Comune di Sant'Angelo donava al Distaccamento il primo gruppo cesoia-divaricatore con centralina oleodinamica, che serviva ai vigili per aver ragione delle lamiere in caso di incidente stradale. Nell'anno 1978, coinvolgendo privati, forze economiche ed imprenditoriali e con grossi sacrifici personali compiuti dal Vigili Volontari si raccolsero i fondi per dotare il Distaccamento del primo impianto di ricerca persone, provvedendo alla messa a riposo della sirena che serviva ad allertare il personale in caso di necessità. Nel 1982 il Comando di Milano sostituì il Leoncino con l'APS 79-13, un'autopompa di dimensioni ridotte ma di grande manovrabilità nelle vie cittadine e strade strette. Nel 1987 nasceva l'Associazione Amici del Corpo Vigili del Fuoco Volontari e della Protezione Civile, che contribuiva a raccogliere i fondi necessari all'acquisto del Carro Soccorso IVECO 40-10. Nel 1989 si provvedeva all'ampliamento della caserma, con la costruzione della seconda autorimessa.Dal 1996, con l'istituzione della Nuova Provincia, è stato istituito il Comando Provinciale di Lodi dal quale dipende il Distaccamento di Sant'Angelo.Nel 2004, sempre con il contributo dell'Associazione Amici del Corpo Vigili del Fuoco Volontari, il Distaccamento ha ottenuto un carrello adibito al trasporto di attrezzature per alluvioni ed allagamenti. Inoltre nel 2008 è stato acquistato con il contributo del locale Milan Club un modulo antincendio, prima installato su un carrello a due assi e ora sul fuoristrada Iveco Massif. Nel 2011 per l'occasione del 120° anno di fondazione è stata organizzata una grande festa di tre giorni nel giardino del castello Bolognini aperta con il concerto della storica Banda dei Vigili del Fuoco di Torino. Nel 2012 con l'impegno di alcuni Vigili Volontari si realizzava il percorso per i bambini Grisulandia per far divertire i piu piccoli in occasione delle feste nei nostri comuni. Nel 2013 si intraprendeva l'obiettivo di acquisto di una termocamera con raccolta fondi attualmente ancora in corso.